Che cos'è Google Home e come configurarlo

Guida passo passo | Trucchi e suggerimenti | Dispositivi compatibili | Confronti con altri altoparlanti intelligenti | e altro ancora ...
Google Home e un bambino, ragazzo, bambino
Aggiornato: 4º ago 2020
pubblicato: 15º mag 2019
Author Image

Di SHN Team

Siamo il team di notizie di SMARTHOME, con oltre 30 anni di esperienza combinata in editoria, tecnol Per saperne di più...

Quando si tratta di assistenti virtuali per la casa intelligente, Alexa e Amazon Echo sembrano monopolizzare tutte le luci della ribalta. Ma dal 2018, Google ha fatto progressi sostanziali e ora rappresenta quasi il 30% del mercato (Amazon oltre il 50%), bruciando l'olio di mezzanotte per creare un degno rivale sotto forma di Google Home .

La maggior parte di noi ha già un certo livello di interesse per l'ampio ecosistema di Google. Vediamo come puoi farlo funzionare ancora meglio per te portando le capacità e le divertenti funzionalità di Google Home e Assistant nella tua casa intelligente.

Cos'è l'Assistente Google?

Se hai mai utilizzato un dispositivo Android, potresti già avere familiarità con l'Assistente Google. È una piattaforma vocale assistente virtuale alimentata dall'intelligenza artificiale, accessibile principalmente su dispositivi mobili e apparecchiature per la casa intelligente. L'Assistente Google è stato lanciato per la prima volta con l'app di messaggistica Allo come chatbot che ha facilitato le risposte intelligenti e le conversazioni individuali. Ma a dicembre, Google ha annunciato che avrebbe interrotto l'app di messaggistica entro marzo 2019. Assistant, tuttavia, sta espandendo le sue funzionalità. Inoltre, la sua popolarità è in costante aumento.

Google Home è l'altoparlante intelligente più popolare con tecnologia Google Assistant. Proprio come Echo di Amazon, la casa ha un sacco di valore funzionale da sola. Ma puoi vedere il suo vero potenziale e anche quello di Google Assistant una volta che lo colleghi ad altri dispositivi e servizi.

Cosa fa l'Assistente Google?

L'Assistente Google è entrato in scena nel maggio 2016 con il debutto del messenger di Google, Allo. Google lo ha commercializzato come un bot utile in grado di eseguire ricerche sul Web per tuo conto, effettuare prenotazioni presso ristoranti e gestire comodamente altre attività. Da allora, il suo elenco di capacità è cresciuto notevolmente. Ecco alcune delle sue principali funzionalità:

  1. Assunzione di comandi vocali

Utilizzando il messaggio "Hey Google" o "OK Google", puoi inviare un'ampia gamma di comandi vocali all'Assistente Google. Può aiutarti a eseguire ricerche vocali, controllare i dispositivi nella tua casa intelligente, controllare gli appuntamenti e inviare messaggi.

Ciò che lo rende superiore alla maggior parte degli altri assistenti vocali è il suo modo di conversare. Una volta avviata una conversazione, non è necessario continuare a ripetere la frase di attivazione. Inoltre, può distinguere le voci, riconoscendo la persona che parla e adattando la risposta di conseguenza. Un altro punto forte è che può gestire più richieste contemporaneamente.

Leggi anche: Come cambiare il nome di Google Home (Wake Word) e la voce: tutto ciò che devi sapere
  1. Caratteristiche di interpretazione

All'inizio del 2019, Assistant ha incorporato d ciò a cui si riferisce come modalità interprete. Usando questa funzione, può aiutarti a conversare in dozzine di lingue diverse. La funzione funziona con dispositivi audio e smart display.

Per avviare la modalità interprete, dì "Hey Google, sii il mio interprete francese". Con questo comando, ottieni una traduzione scritta in tempo reale sul display e una versione parlata in audio.

Assistant funziona anche con Google Maps su dispositivi Android e iOlink2_sublink1S per semplificare la tua esperienza di viaggio. Usando solo la tua voce, puoi aggiungere nuove fermate, cercare luoghi specifici lungo il percorso, riprodurre musica, rispondere a messaggi di testo e condividere il tuo ETA con familiari e amici. La messaggistica di testo funziona sia su SMS che su più app di messaggistica come Whatsapp, Viber e Telegram, tra le altre. Per avviare Google Maps sul tuo dispositivo, dì "Hey Google, portami a casa".

Altre fantastiche funzionalità che puoi utilizzare con l'assistente includono:

  • Controllo della musica Come configurare l'Assistente Google
  • Accesso alle informazioni dal calendario sul dispositivo
  • Timer e promemoria in esecuzione
  • Leggendoti le tue notifiche
  • Controllo della tua casa intelligente e dei tuoi dispositivi nell'ecosistema

Come funziona l'Assistente Google

L'Assistente Google interagisce essenzialmente con i dispositivi compatibili e tiene conversazioni con te per svolgere una vasta gamma di attività. Attinge alle vaste risorse disponibili nei risultati di ricerca online di Google che coprono l'intero Web, un chiaro vantaggio rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti. Ogni volta che effettui una ricerca, estende la sua scala di comprensione e diventa più intelligente con un uso più frequente.

Dispositivi che funzionano con l'Assistente Google

Di seguito è riportata la nostra breve guida per i dispositivi con cui puoi iniziare o leggi la nostra guida completa ai dispositivi compatibili .
creare un ecosistema di dispositivi compatibili . Questi vanno da altoparlanti e termostati intelligenti a sistemi di illuminazione e molto altro ancora. Si dividono in tre grandi categorie:

  1. Dispositivi che ospitano in modo nativo l'Assistente Google

Google Home

Google Home è l'originale altoparlante intelligente che per primo ha introdotto Assistant nella casa intelligente. Ha un design elegante, che ricorda molto un deodorante per ambienti. La qualità del suono è superiore alla media ed è semplicissimo da configurare. Questo e tutti gli altri altoparlanti della gamma Home hanno un'interfaccia touch nella parte superiore. Per regolare il volume, muovi le dita con un movimento circolare mentre tocchi l'interfaccia per riprodurre o mettere in pausa.

Google Home Mini

Per un proprietario di casa che cerca di immergersi nell'hype della casa intelligente, Home Mini è un'ottima scelta. Con un prezzo conveniente, è piccolo ed elegante e si integrerà facilmente in qualsiasi arredamento della casa.

Google Home Mini
Foto di John Tekeridis da Pexels

Google Home Max

Se ti piace la qualità del suono premium, Home Max sarebbe perfetto. È il più costoso dei tre altoparlanti di Google Home, ma ha la qualità di uscita audio più elevata. Secondo Google, ha 20 volte la potenza di Google Home.

Google Home Max

Google Nest Hub e Nest Hub Max

Come ultima aggiunta alla gamma di dispositivi Home, Google Nest Hub (in precedenza Google Home Hub) è stato il primo a introdurre un display. Combinando un'interfaccia touch e un assistente, ti consente di toccare e scorrere nell'ecosistema . Ha anche una funzione nota come Home View che fornisce l'accesso a tutti i dispositivi nella rete per un facile controllo. Mentre alcuni utenti pensano che la sua mancanza di una fotocamera sia un punto debole, il punto è renderlo incentrato sulla privacy.

  1. Dispositivi compatibili di terze parti:

Display intelligenti

Google ha impiegato un po 'di tempo per lanciare l'Home Hub, ma ha consentito a terze parti di farfunzionare i display compatibili con Assistant . Lenovo e JBL sono tra i più popolari della gamma con altri in arrivo da LG e Sony.

Lenovo Smart Display : con uno stile moderno e una finitura in bambù opzionale, questo display lo ha nel reparto look. Paragonabile a Google Home con uno schermo, il dispositivo può darti aggiornamenti meteo, accendere le luci e impostare promemoria. Ma può anche mostrare film e programmi TV, effettuare chiamate Google Duo e offrire ricette basate sullo schermo.

JBL Link View - In termini di funzionalità, questo display può gestire praticamente le stesse attività del Lenovo. Tuttavia, si distingue in termini di design e qualità del suono. Due altoparlanti da dieci watt abbelliscono la parte anteriore, lavorando insieme a un radiatore passivo nella parte posteriore per migliorarne i bassi.

Smartphone Android e iOS

Google Assistant è disponibile sulla maggior parte degli smartphone oggi sul mercato . Facilita una perfetta esperienza a mani libere, permettendoti di trovare foto, riprodurre canzoni, inviare messaggi a persone nel tuo elenco di contatti, chiedere informazioni di contatto e navigare utilizzando Mappe. In particolare, puoi utilizzare Assistant in un'ampia varietà di lingue.

Indossare dispositivi OS

Precedentemente noto come Android Wear, Wear OS è il sistema operativo di Google per smartwatch e tutti i dispositivi indossabili. Sullo smartwatch Wear OS, Assistant fornisce dettagli rilevanti per il tuo contesto. Include anche tutte le cose che Google può vedere accadere sulla tua email e sul tuo calendario. Il punto forte è che fornisce queste informazioni senza che tu lo chieda e continua a imparare qualcosa su di te con il tempo.

Lenovo Smart Clock

Lenovo Smart Clock è un gadget all-inclusive che porta la funzionalità dell'Assistente Google al tuo capezzale. Nonostante la sua piccola costruzione, funge anche da sveglia e altoparlante intelligente. Usalo per caricare i dispositivi, impostare una routine di sonno che metta tutti i dispositivi in modalità silenziosa e riproduca la musica.

Lenovo Smart Clock in camera da letto Anche se questo potrebbe ripagare a lungo termine, al momento Cortana è significativamente limitata nelle capacità di automazione domestica a causa della bassa compatibilità dei dispositivi. Assistente Google

Altoparlanti Sonos

Usa Sonos One o Sonos Beam per sfruttare la funzionalità dell'Assistente Google nella tua casa intelligente. Svolge tutte le attività che ti aspetti da un altoparlante intelligente. Inoltre, puoi richiederlo per riprodurre musica senza specificare una stanza.

Sound Bar Sonos Beam sotto la TV

Campanello Nest Hello

Ogni volta che qualcuno suona il campanello; Nest Hello ti consente di visualizzare la persona e decidere se lasciarla entrare o meno. Accedi a questa funzione dallo smart display, dallo smartphone o persino dalla TV.

Philips Hue

Ottieni il controllo vocale del sistema di illuminazione della tua casa utilizzando l'Assistente Google sulle lampadine Philips Hue. Non solo puoi accendere e spegnere le luci, ma puoi anche abbassarle, cambiare i colori per l'illuminazione ambientale e utilizzare scene preimpostate per abbinare l'atmosfera.

Philips Hue utilizzato per i giochi

TV Android

I televisori Android integrano naturalmente Assistant e, nel recente passato, anche i principali produttori come LG e Samsung hanno annunciato la loro intenzione di offrire supporto. Se la tua TV lo ha integrato, il telecomando avrà un pulsante del microfono. Per parlare alla TV, premi il pulsante del microfono: non hai nemmeno bisogno della parola sveglia.

Assistant automatizza le ricerche di film e programmi TV, il controllo del volume e dell'alimentazione e le query di ricerca su Internet sulle condizioni meteorologiche e del traffico. Il collegamento della TV all'app Google Home aumenterà la sua versatilità, consentendoti di controllare comodamente altri gadget intelligenti.

Interfaccia utente di Android TV Come configurare l'Assistente Google

Il primo passo per iniziare con l'Assistente Google è configurare il tuo altoparlante Google Home. Scarica l'app da Playstore e installala sul tuo dispositivo. Dopo il processo di installazione, sarebbe fantastico familiarizzare con il menu. Fai scorrere il dito dal lato sinistro al lato destro dello schermo per accedere al menu.

Al termine, ora puoi configurare Google Home in pochi semplici passaggi. Collega l'altoparlante a una fonte di alimentazione e l'app dovrebbe rilevare il nuovo gadget. Segui le istruzioni sullo schermo per ottenere il dispositivo su Internet e collegarlo al tuo account Google.

Una delle prime cose che devi fare una volta che tutto è attivo e funzionante è insegnare all'assistente la tua voce. Questo è un passaggio importante in quanto consente all'assistente virtuale di riconoscerti e adattare le sue risposte alle tue preferenze. Ottenere il corretto Voice Match è un passaggio cruciale se non vivi da solo. Ma anche se lo fai, la disposizione ti proteggerà dal fatto che gli ospiti facciano leva sulle informazioni personali. Puoi aggiungere tutti i membri necessari a Voice Match per estendere i vantaggi della funzione ad altri residenti.

Le funzionalità della tua app rientrano fondamentalmente in due categorie: controlli domestici intelligenti e maggiordomo AI. Sotto il maggiordomo AI, puoi porre all'Assistente qualsiasi domanda pensi e cercare aiuto per completare le attività.

  1. Aggiunta di abilità

Non appena completi il processo di configurazione, il tuo assistente è pronto a gestire tutti i comandi di base pre-programmati. Tuttavia, hai la possibilità di estenderne le funzionalità aggiungendo abilità.

Assistant non supporta nativamente questi servizi extra, ma Google Home lo fa. Pertanto, quando chiedi un nuovo servizio, non spaventarti se senti una voce diversa. Home ti connetterà automaticamente al bot che gestisce quella particolare attività.

  1. Wake Words

Al momento, l'Assistente Google risponde solo a due parole di attivazione, "Hey Google" e "OK Google". Anche se è possibile modificare il nome del dispositivo nelle impostazioni, il nuovo nome non sostituirà queste parole di attivazione. È interessante notare che puoi chiedere al tuo assistente di chiamarti con il nome che desideri. Se ti sei sempre sentito come un re, potresti iniziare con "Vostra Altezza Reale".

Leggi anche: Come cambiare il nome di Google Home (Wake Word) e la voce: tutto ciò che devi sapere

Suggerimenti e trucchi per controllare la tua casa intelligente con l'assistente

Oltre alle funzioni evidenziate sopra, Google Assistant ha tantissimi altri trucchi nella manica. È in continua evoluzione con nuove integrazioni e funzionalità costantemente aggiunte. Quindi, una volta che hai finito di chiedere informazioni sul tempo, chiedendogli di riprodurre le tue canzoni preferite e impostare i timer, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a trarne il massimo:

  1. Google Duplex

In quello che potrebbe essere uno degli sviluppi più entusiasmanti nell'ecosistema di Google, Duplex potrebbe presto iniziare a fare chiamate dal suono naturale per tuo conto. Annunciato per la prima volta al Google I / O 2018 , il progetto utilizza una voce guidata dall'intelligenza artificiale per fissare appuntamenti al telefono senza richiedere il tuo intervento. È attualmente disponibile in 43 stati degli Stati Uniti e si sta espandendo gradualmente per coprire altre regioni. Al momento, tuttavia, è disponibile solo per gli utenti di smartphone Google Pixel, ma presto sarà disponibile anche su più dispositivi Android e iOS.

  1. Automatizza tutto nella tua casa intelligente con Google Home

Un modo per sfruttare appieno il potenziale di Assistant è attraverso ciò che è noto come "servizio di creazione di applet", comunemente identificato con l'acronimo IFTTT (If This, Then That). Dopo aver scaricato l'app , puoi creare semplici comandi utilizzando questo servizio per automatizzare quasi tutti i processi.

Ad esempio, potresti configurarlo per rispondere al tuo primo "Hey Google" al mattino avviando una serie di azioni di routine. Ad esempio, potrebbe avviare il tuo caffè mattutino, regolare il termostato e leggere un aggiornamento sul traffico per il tuo viaggio verso il lavoro.

  1. Shopping a mani libere con Google Home e Assistant

Assistant collabora con la piattaforma di acquisto di Google, Google Express , per automatizzare gli acquisti. Il servizio ti permette di scegliere tra decine di negozi, calcolare le tue spese totali (comprese tasse e spedizione) e poi confermare il tuo ordine.

Leggi anche:Voice Shopping con Google Home e Assistant - Risposte a tutte le tue domande
  1. Report mattutino personalizzato

Ottieni l'itinerario completo per un dato giorno utilizzando il comando universale "Raccontami la mia giornata". La parte migliore di questo comando è che puoi personalizzarlo per offrire il tipo preciso di informazioni di cui hai bisogno. Puoi così ottenere aggiornamenti sul traffico, condizioni meteorologiche, promemoria sul calendario di Google e stati dei voli, tra gli altri dettagli.

  1. Controllo vocale per Chromecast

Per gli utenti di Chromecast , potresti voler rinominarlo e renderlo meno di un boccone. Assicurati che sia il Chromecast che Google Home siano sulla stessa rete e controllali dalla tua app. Tieni presente che potresti dover collegare i servizi disponibili sull'app per facilità d'uso.

 

  1. Accoppiamento di Google Home con altoparlanti Bluetooth

Questa funzione consente di collegare altoparlanti intelligenti e altoparlanti Bluetooth per creare audio multi-room. Una volta che tutto è connesso, puoi controllare i singoli altoparlanti nel gruppo o tutti contemporaneamente utilizzando il controllo vocale.

  1. Modifica della voce dell'assistente

Se non ti piace particolarmente la voce predefinita dell'Assistente Google, puoi cambiare le cose. Al momento, ci sono otto opzioni vocali tra cui scegliere. Mantieni le cose interessanti cambiando anche gli accenti, dalle impostazioni predefinite a britannico o australiano.

Leggi anche: Come cambiare il nome di Google Home (Wake Word) e la voce: tutto ciò che devi sapere
  1. La privacy è importante

Gli altoparlanti intelligenti suscitano preoccupazioni sulla privacy per il proprietario di casa contemporaneo. Tieni presente che Google Home è sempre in ascolto, in attesa della parola sveglia a cui rispondere. Pertanto, quando lo si utilizza, è importante valutare i rischi per la privacy e determinare se averlo sempre acceso. Ogni volta che hai bisogno di un po 'di privacy, tutto ciò che devi fare è premere il pulsante di disattivazione dell'audio sul retro dell'altoparlante.

Inoltre, l'Assistente ricorda tutto ciò che hai detto. Ciò significa che se un malintenzionato dovesse hackerare il tuo dispositivo, potrebbe far trapelare dati sensibili. Alcuni utenti, quindi, scelgono di eliminare alcune informazioni dal sistema per evitare tali rischi.

Leggi anche: La guida definitiva all'uso di Google Home e Assistant: tutti i fantastici suggerimenti e trucchi a cui potremmo pensare

Concorrenti dell'Assistente Google :

Assistente Google contro Alexa di Amazon

L'assistente virtuale di Amazon, Alexa, è ormai un nome familiare, in virtù dell'arrivo anticipato sulla scena. Sebbene i due abbiano molto in comune, Alexa supporta una gamma più ampia di dispositivi, offrendo un'integrazione più ampia per la casa intelligente.

Tuttavia, l'assistente di Google le sta dando una corsa per i suoi soldi in più di un modo. L'assistente è più naturale di Alexa nella sua capacità di comprendere il contesto. Inoltre, Google ha capacità di ricerca di gran lunga superiori.

Quando tutto è stato detto e fatto, Alexa è ancora in testa quando si tratta di numeri, essendo collegata al miglior rivenditore a livello globale. Ma la battaglia è tutt'altro che finita poiché entrambi sfornano costantemente nuove funzionalità e migliorano la loro offerta. Solo il tempo dirà chi uscirà vittorioso.

Leggi anche: La guida definitiva per principianti per iniziare con Amazon Echo e Alexa

Leggi anche: La guida definitiva ai dispositivi compatibili con Amazon Echo e Alexa

Assistente Google contro Apple HomeKit (Siri)

Apple HomeKit, alimentato dall'assistente virtuale Siri, è accessibile sui dispositivi Apple e su HomePod. HomeKit offre un vantaggio chiave rispetto a Google Assistant. È la capacità di controllare la tua casa intelligente tramite l'app Home e tramite Siri. Inoltre, offre l' automazione dell'ecosistema domestico intelligente tramite iPhone GPS. Ciò significa che quando esci di casa, può spegnere automaticamente le luci e attivare l'allarme.

Tuttavia, dati i giardini recintati all'interno dei quali operano i dispositivi e gli ecosistemi Apple, la gamma di dispositivi compatibili per HomeKit è limitata. Su questo punto, prevale l'Assistente Google in quanto ha una selezione completa di dispositivi per completare il tuo ecosistema di casa intelligente.

Leggi anche: La guida definitiva per principianti per iniziare con Apple HomePod e Siri

Assistente Google contro Cortana di Microsoft

Un altro contendente nella gara dell'assistente AI è l'assistente virtuale Microsoft Cortana. Cortana è una funzionalità standard sui PC Windows 8 e 10. Puoi anche scaricarlo su dispositivi Android e iOS. Proprio come l'Assistente Google, Cortana può assumere il controllo della tua casa intelligente utilizzando il sistema di altoparlanti intelligenti Harman Kardon Invoke. Con questo altoparlante di terze parti, puoi accedere ad alcune delle funzioni disponibili su Google Home. Cortana ha anche il vantaggio di poter controllare le funzioni legate al lavoro su PC con sistemi operativi Microsoft.

L'aspetto principale che distingue tra Cortana e Google Assistant è che il primo si concentra maggiormente sull'applicazione aziendale piuttosto che sull'uso domestico. Anche se questo potrebbe ripagare a lungo termine, al momento Cortana è significativamente limitata nelle capacità di automazione domestica a causa della bassa compatibilità dei dispositivi. Google Assistant, d'altra parte, ha una vasta gamma di dispositivi compatibili per la casa intelligente. Per ora, l'Assistente Google è molto più avanti di Cortana.

Leggi anche: The Ultimate Beginner's Guide to Getting Started with Cortana and Harmon Kardon Invoke

Se desideri ulteriori letture su questo argomento, consulta le seguenti guide da tutto il Web:

Da Google: configura il tuo altoparlante Google Home o il display Google Nest

Da Google: configura Google Home

Da makeuseof: la guida per principianti all'uso di Google Home come un professionista

Da digitaltrends:configurazione di Google Home: come far funzionare Google Home, Home Mini o Hub

Acquista un libro su Amazon: la guida di Google Home: semplici istruzioni per padroneggiare il tuo assistente Google dal principiante all'esperto! Il manuale non ufficiale.

Commenti

user
Fonzie
I'm still in two minds as to whether I should get Google Home or Echo... in the long term I think Google Home will be a better bet because of it's searchability.
user
bono
Yeh, I agree! Google will always have better searchability, access to location based data for things like directions, and will eventually catchup with Amazon for shopping as it will work with retailers like Tesco, Walmart, etc to deliver their goods. Also, I have a 10-year-old and I don’t think Alexa has a feature to block explicit content. But Google Home can’t do things like sent text messages or ring an emergency line.
user
e
user
e
user
GET RICH WITH BLANK ATM CARD ... Whatsapp: +18033921735 I want to testify about Dark Web blank atm cards which can withdraw money from any atm machines around the world. I was very poor before and have no job. I saw so many testimony about how Dark Web Cyber hackers send them the atm blank card and use it to collect money in any atm machine and become rich.(DWCHZONE@GMAIL.COM) I email them also and they sent me the blank atm card. I have use it to get 250,000 dollars. withdraw the maximum of 5,000 USD daily. Dark Web is giving out the card just to help the poor. Hack and take money directly from any atm machine vault with the use of atm programmed card which runs in automatic mode. You can also contact them for the service below * Western Union/MoneyGram Transfer Hack * Bank Transfer Hack * PayPal / Skrill Transfer Hack * Crypto Mining Hack * CashApp Transfer Hack Email: dwchzone@gmail.com Text & Call or WhatsApp: +18033921735 Visit: https://darkwebcycberhackers.com
user
e
user
e